Perché non cercherò le fonti

Davvero, non fatelo, così mi uccidete! Non chiedetemi di verificare le mie fonti d’informazione, è solo una perdita di tempo e lo sapete benissimo anche voi. Voi che chiedete all’interlocutore di verificare le sue fonti solo per zittirlo.

Adesso ditemi: di cosa siete sicuri? Di cosa siamo sicuri al 100%? La filosofia, la massima esperta su temi come “la verità,” ci risponde sventolando una bandiera bianca; ma bianca forte. Perché? Perché non siamo neppure sicuri che i nostri sensi ci dicano il vero. Potremmo essere folli rinchiusi in una cella psichiatrica. Potremmo essere sotto effetto di allucinogeni, o dentro un sogno e non esiste metodo per liberarci da questo sospetto.

Cosa? Non vi piace la filosofia? Ok, allora facciamo finta che la realtà sia una questione senza spine e cerchiamo di capire come confermare qualcosa di semplice; una roba easy come l’olocausto. Potremmo citare una fonte qualsiasi, come il libro di storia che abbiamo a casa ed il gioco è fatto, no?
No.
No, perché esistono anche fonti (citabilissime) che sostengono come l’olocausto non sia mai avvenuto. E non possiamo screditarle dicendo semplicemente “quella è mondezza complottista.” Non possiamo perché la nostra definizione di complottismo è “ciò che non rispetta quello al quale crediamo.” Al quale crediamo noi come singoli, ma che magari è condivisibile per milioni di altre persone.
Non possiamo decidere sulla base delle nostre simpatie ideologiche che uno stia mentendo, mentre l’altra sia una fonte affidabile. E quindi bisogna andar giù di studi incrociati, stimare l’attendibilità delle fonti e un sacco di casini da pelle d’oca. Il tutto per giungere alla fine alla conclusione che l’olocausto è avvenuto, sì, con una probabilità davvero molto alta.

Wow…

Ora, una considerazione pratica: io ho una vita. Ho un lavoro, una ragazza che si lamenta d’essere trascurata, vari altri interessi, etc. E no, non ho minimamente il tempo, né tanto meno la voglia di verificare che Grillo, a un comizio del 2015 si sia dimenticato di dire almeno una volta “vaffanculo.” Quindi, per favore, smettetela di spruzzare in giro questa storia delle fonti come se fosse DDT. Oppure, come disse Einstein, “dimostratemi che non abbia mai detto questa frase.”

 

#NonCercheroLeFonti

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s