COME PERDERE 10KG DI POST-VERITÀ IN 1 SETTIMANA!!!

Chiariamoci una volta per tutte: l’unico modo per essere sicuri di una notizia è un fact-checking serio. Ma a seconda di quanto la notizia sia problematica eseguire il controllo può richiedere da pochi minuti fino a svariati mesi. Ad esempio, la verifica di alcuni eventi specifici accaduti ad Aleppo è praticamente impensabile.

Dico questo perché sta nascendo una corrente di pensiero molto radicale contro le fake news. Una corrente che non si pone problemi a limitare la libertà di parola. Molti infatti inneggiano a pene per chi riporti notizie false, altri sostengono che ogni cittadino debba verificare le proprie fonti prima di parlare di un argomento; che debba dirsi veramente informato in materia. Personalmente considero entrambe le soluzioni suicide. Il dialogo su argomenti parziali non può essere sconfitto. E non deve essere combattuto, perché permette alle persone di far evolvere le proprie idee.

Sembra qui che voglia difendere il relativismo sfrenato e le bufale. Non è vero. Potete avere quest’impressione dal fatto che la battaglia è stata semplificata brutalmente in fake news VS fact-checking. Ma c’è un’altro metodo. Un metodo estremamente vecchio eppure ancora tutto da scoprire. Un metodo potentissimo che permette di muoversi senza problemi tra fake news e discorsi incompleti. Il suo nome è Magico Ragionamento Complesso™.

Nel caso dell’acquisizione delle notizie il Magico Ragionamento Complesso™ si divide in quattro domande:

Qual’è lo stile della notizia?
Una delle prime cose che attrae l’attenzione è lo stile di chi riporta la notizia, sia esso un giornale o una persona che racconta a voce. Fatti eclatanti, frasi palesemente di parte, racconti senza scale di grigi… Se chi presenta la notizia non si fa scrupolo di costruire un’atmosfera ad-hoc, c’è il rischio che non abbia problemi neanche a distorcere la realtà dei fatti.

Quanto è attendibile la fonte?
Una fonte a noi nota ha il vantaggio di aver creato un rapporto di fiducia nei nostri confronti. E quella fiducia la possiamo usare per stimare la veridicità delle informazioni. Ad esempio, Gino, il nostro paninaro del Lunedì, potrebbe essere molto attendibile su quello che accade al comune, ma un po’ meno sulle sue avventure erotiche, che tendono ad essere molto gonfiate. Lo stesso si può applicare ai siti e ai giornali.

Qual’è il contesto?
Tutti siamo d’accordo che sia molto probabile che Grillo abbia gridato un bel vaffanculo in piazza; ma molto meno probabile che a farlo sia stato Bergoglio. Come mai? Perché conosciamo i due personaggi e sappiamo cosa aspettarci. Una situazione palesemente fuori dal normale è un segnale sospetto.

Chi altro parla della notizia?
Ovvio che notizie di nicchia o difficilmente confermabili non saranno riportate dai media più importanti. Però è anche vero che se è stata scoperta una cura per il cancro e nessun giornale ne parla allora forse qualche problema c’è.

Tutto questo non ci dice se una notizia sia vera o no, ma ci permette di muoverci in maniera veramente agile tra le notizie, senza bisogno di passare la giornata a controllare tutto quello che abbiamo sentito. Questo è il vero potere del Magico Ragionamento Complesso™! Potremo aggiungere questi elementi di complessità alla discussione e parlare anche di notizie non verificate. Potremo dire: “un mio amico mi ha detto che è morto il presidente della Repubblica. Tu ne sai qualcosa?” O ancora: “ho letto sul Corriere che Bergoglio ha mandato a fare in culo Grillo. A me pare una cavolata, però è strano; il Corriere di solito non le spara.” E magari il nostro amico potrebbe dirci che la notizia non veniva dal sito del Corriere, ma del Coriere, un sito per nulla attendibile.

Vedete come le informazioni possono circolare ed evolversi in questo modo? Vedete come non ci sia bisogno di nessuna multa, od obbligo morale a parlare solo se si è esperti di un settore? Davvero io non credo che la post-verità debba essere combattuta con un irrigidimento dell’informazione. Semmai con un potenziamento del pensiero dei cittadini. Tutto ciò grazie al Magico Ragionamento Complesso™.

Diffondetelo!

Non so se serve a qualcosa ma ora metto tutti gli hashtag dell’universo:
#postVerità #postVerita #postTruth #ragionamentoComplesso #magicoRagionamentoComplesso #ragionamentoModesto #bergoglioInsultaGrillo #donneNude #gattyNudy

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s